psicosintesiamo

Psicosintesi * Psicologia * Vita

Author: Dr. F. Altei (page 1 of 76)

Congresso Internazionale – ROMA 2012

Sentiamo l’esigenza di connessione e
rinnovamento nella comunità psicosintetica in questi
tempi di crisi e cambiamento

Stiamo pensando ad un congresso co-creativo ed esperenziale, a
cui tutti possano contribuire in modo interattivo, esplorando nuove
idee e creando nuovi progetti e modelli internazionali.

Per Mondo intendiamo inclusivamente una complessa entità
vivente, comprensiva dell’umanità nel suo insieme, della
natura e della Terra nella loro interazione e gioco.

Uno dei nostri obiettivi è la verifica degli
strumenti della psicosintesi in maniera più ampia e
profonda.

La coscienza di gruppo sembra essenziale per sopravvivere
al tumulto e al rischio che incombono ora sulla terra.

Crediamo profondamente che ampliando la nostra coscienza e passando
da una prospettiva ego-centrica ad una Mondo-centrica possiamo
rendere il mondo un luogo migliore e più
bio-sostenibile.

Abbiamo tutti grande familiarità con l’idea
dell’interconnessione di ogni cosa, ma come possiamo portare in
manifestazione nella vita quotidiana i nostri ideali più
alti, sia individualmente che collettivamente? Cosa vuol dire
veramente per noi la parola Mondo nei nostri concreti campi di
azione ed espressione? Cosa possiamo effettivamente fare per il
Pianeta? Come possono il nostro lavoro interno ed esterno influire
sul Mondo? Come possiamo sanare la frattura tra mondo interno e
mondo esterno?

I kabbalisti hanno spesso usato l’espressione "tikkùn
olàm" che significa "riparare il mondo". E’ interessante
notare che la parola "olàm", "mondo" in ebraico, deriva
dalla radice "neelam" che vuol dire "nascondere", e il Mondo in
qualche modo si nasconde a noi.

Riscoprire il Mondo è un processo continuo. Può
darsi che non sia un caso che la stessa parola "neelam" in
sanscrito significhi "pietra preziosa". Quanto è preziosa
per noi la Terra?

Connetterci, interrogarci, immaginare, progettare insieme e
condividere saranno le parole chiave del nostro lavoro.

Link: Congresso Internazionale di Psicosintesi – ROMA 2012

Le Nuvole e i Pensieri

In origine le montagne avevano grandi ali.

Volavano per il cielo e si fermavano sulla terra, seguendo il loro
piacere.

Allora la terra tremava e vacillava.  Indra recise
le ali alle montagne.

Fissò le montagne alla terra per renderla
stabile.

Le ali diventarono nubi.

Da allora le nubi si raccolgono attorno alle cime.

R.Calasso “La rovina di Kasch” 

Siamo Sani?

L’attuale tendenza a distruggere, a rendere inconscia ogni
tradizione, potrebbe tuttavia interrompere per centinaia di anni il
normale processo di evoluzione e sostituirlo con un intervallo
barbarico.

La dove predomina l’utopia marxista, questo è già
avvenuto ma anche una formulazione prevalentemente tecnico
scientifica, tipica per esempio degli Stati Uniti, può
provocare una regressione spirituale e quindi un notevole
incremento della dissociazione psichica.

Igiene e prosperità non bastano perché l’uomo sia
sano; altrimenti gli uomini più ricchi e più
illuminati starebbero meglio degli altri.

Per quanto riguarda le nevrosi, le cose non stanno affatto
così, al contrario. La perdita delle radici e l’abbandono
della tradizione nevrotizza non le masse le predispongono
all’isteria collettiva.

E questa richiede una terapia collettiva consistente nella
privazione della libertà personale e nel terrore.

Là dove predomina il materialismo razionalistico, gli
Stati tendono a diventare non più prigioni ma
manicomi. 

C.G.Jung – Opere Vol. 9/II – “Aion”

Older posts