I "se" e i "ma" sono il patrimonio degli imbecilli.